Home Laboratori
Laboratori PDF Stampa E-mail
Scritto da diego   
Martedì 01 Dicembre 2009 16:35

All' interno dell'Associazione vengono allestiti dei laboratori artigianali dove vengono riprodotti fedelmente i manufatti d'uso quotidiano dei Nativi d'America. Ci ispiriamo a pezzi autentici provenienti dalle più importanti collezioni museali del Nord America. Gli iscritti potranno consultare i nostri esperti per ogni chiarimento relativo alla realizzazione degli oggetti e chi per motivi di lontananza fosse impossibilitato a seguire i nostri corsi può contattarci in ogni momento. Specifichiamo che nessun pezzo è destinato alla vendita, perché sappiamo per esperienza diretta che l'artigianato costituisce per i Nativi del Nord America una importante fonte di sussistenza e sfruttare questa cultura per scopi commerciali è contro il nostro Amore per questo popolo.Crediamo piuttosto che il sentiero dell'artigianato sia la giusta via per avvicinarsi a questa cultura.

Laboratorio Archi e Frecce

L' arco è stato senza dubbio l'arma più importante dei Nativi, usato sia per la caccia sia in guerra contro i nemici. Al di là dei Pellerossa, l'arco ha sempre suscitato in noi un grande fascino perché da tempi immemorabili ha sempre accompagnato l'uomo sin dalle sue origini. Nei nostri laboratori impariamo a riconoscere le piante adatte Lo stesso procedimento è riservato anche alla realizzazione delle frecce., le loro caratteristiche, come e quando tagliare, la stagionatura e la conservazione. Successivamente lavoriamo il legno sino al prodotto finito.

archefrecce2big
archefrecce2big
archiefrecce1big
archifrecce3big

Laboratorio mocassini, casacche, gambali

In questo laboratorio vengono riprodotti i manufatti sopra menzionati con le antiche tecniche dei Nativi del Nord America e vengono utilizzate le stesse materie prime quali pelli di cervo, wapiti,alce,rawhide,tendine, perline e colori naturali.

casacca2big
casacca2big
gambalibig
mocassini1big
mocassini2big

Laboratorio costruzione calumet

I calumet erano costituiti dal cannello in legno opportunamente decorato con perline o aculei di porcospino e dal fornello in pietra dove veniva posto il tabacco. La pietra era in catlinite, una argillite molto morbida da lavorare. Questa pietra proviene dalle cascate di St. Anthony sull'alto Mississippi e questo è l'unico posto al mondo dove trovarla. I Nativi la chiamavano il "Sangue degli Antenati" e prende il nome da George Catlin, primo uomo bianco a venirne a conoscenza. Per il cannello vengono insegnati i legni adatti, quando e come bucarlo.

calumet1big
calumet1big
calumet2big

Laboratorio costruzione mazze da guerra

Le mazze da guerra costituivano un accessorio importante sia per la caccia che per la guerra. La mazza durante la caccia veniva usata per uccidere la preda velocemente, dopo essere stata ferita dal colpo di una freccia. Le mazze erano costituite da un bastone della lunghezza di circa 60 cm alla cui sommità veniva applicata una pietra a forma di uovo ben levigata. Il legno delle mazze daguerra venva ricoperto da rawhide o pelle grezza per dargli una maggiore resistenza. mentre per quelle cerimoniali usate nelle danze il legno era decoato con perline.

mazze1.big
mazze1.big
mazze2big

Laboratorio scudi e tamburi

Per la realizzazione di questi oggetti veniva usata il rawhide o pelle grezza (non conciata) la quale viene lavorata in quantità limitate da alcuni membri dell'Associazione.Nel caso degli scudi, non avendo a disposizione pelle di bisonte, usiamo pelle di toro che può arrivare anche a 6 mm di spessore. Lo scudo veniva ricoperto con pelle di cervo e decorato con disegni mitologici legati al mondo degli animali e penne di volatili. Per i tamburi usiamo pelle grezza di piccoli cervi la quale risulta più elastica e di spessore meno elevato.

scudobig
scudobig

Laboratorio costruzione coltelli

In questo laboratorio vengono ricostruiti i coltelli che accompagnavano i nativi nella loro vita quitidiana. Le lame dei coltelli erano fornite dai Bianchi ai nativi, i quali pensavano poi a fabbricarne il manico e il fodero riccamente decorato con perline. Alcune lame i Nativi le ricavavano da vecche lime, che avevano per manico punte di corno. Il fodero era costruito con pelle grezza e ricoperto con pelle di cervo decorata con perline. L'Associazione riesce a procurarsi le lame originali tramite un serio Trading Post in Nord America, gestito dai Nativi.

PROGRAMMA 2003

ASSOCIAZIONE “SEGNALI DI FUMO”< < br>Presenta

PROGETTO “NATIVI D’AMERICA” 2003

In collaborazione con

COMUNITA’ MONTANA PARCO SETTE FRATI – ORVIETO-

PARCO SETTE FRATI

16-17 agosto 2003

Programma:

16 agosto

Arrivo e sistemazione tende

Ore 18: Incontro con GILBERT DOUVILLE poeta Lakota Sioux Dibattito: Programmi e progetti comuni delle Associazioni a sostegno dei Nativi d’America

Ore 20: Grigliata con salcicce offerta dall’Associazione

Ore 22: Gruppo Musicale

17 agosto

Ore 11 : Visita guidata al “Villaggio Tribale”

All’interno

1) Tre tepee arredati

2) Mostra artigianato Pellerossa

3) Laboratori Artigianali (Archi e frecce dei Nativi)

4) Esibizione di tiro con l’arco Pellerossa

5) Il cavallo e i Nativi

Pausa pranzo

Ore 15 : Conferenza sulla Medicina Naturale dei Nativi d’America


PASSEGGIATA A CAVALLO



Sempre nella stessa giornata verrà organizzata una passeggiata a cavallo con partenza dal Parco dei Sette Frati e ritorno al Villaggio.

Programma: Ore 10 – Partenza dal Parco Sette frati Ore 11 – Arrivo al parco di Bagni e grigliata Ore 14 – Partenza Ore 16 – Arrivo al Parco dei Sette frati e visita al Villaggio Tribale

PROGETTO “NATIVI D’AMERICA “ 2003


PROGETTO “VILLAGGIO TRIBALE”
Nel 2003 in collaborazione con la Comunità Montana Monte Peglia e Selva di Meana (Orvieto), abbiamo deciso di presentare in modo non ancora totalmente definito Progetto “Villaggio Tribale” che avrà come scopo quello di rappresentare in modo fedele un autentico campo Pellerossa, con tutta una serie di attività e laboratori artigianali all’aperto dove sarà possibile assistere alla ricostruzione di alcuni manufatti Pellerossa. Come abbiamo detto questa è solo una presentazione del Progetto “Villaggio Tribale” che avrà la sua completa realizzazione nel 2004. La manifestazione comprenderà la ricostruzione di n. 3 Tepee (capanne a cono) completamente decorate con disegni dell’epoca e dove l’interno sarà corredato di tutti gli oggetti di uso quotidiano. All’esterno verrà allestita una mostra di artigianato pellerossa che comprenderà circa 30 oggetti. Sempre in quel contesto sarà organizzato un laboratorio artigianale, dove tramite un esperto dell’Associazione sarà possibile ricostruire gli archi e frecce dei Nativi.
INVITO ALLE ASSOCIAZIONI A SOSTEGNO DEI NATIVI D’AMERICA - 16/17 AGOSTO 2003 –
L’Associazione “Segnali di Fumo” vuol proporre un incontro con le Associazioni presenti in Italia a sostegno dei Nativi, per sviluppare insieme dei progetti comuni favorendo così la diffusione di questa cultura in Italia. E’ anche un’occasione per conoscerci, confrontarci e discutere insieme tematiche così importanti. Si potrebbe facilitare l’ingresso di delegazioni Native per scambi culturali ed istituzionali abbattendo insieme alcuni costi derivanti dal prezzo dei biglietti aerei: Come Associazioni potremmo organizzare dei mercatini solidali di artigianato Nativo ed altre idee costruttive che potrebbero emergere dal nostro incontro. In questi 2 giorni sarà possibile per i possessori di Tepee (tende Indiane) di accamparsi in delle aere ben definite dalla Comunità Montana per rivivere immersi nella natura le antiche gesta di un Popolo scomparso ma che ci ha lasciato dei profondi insegnamenti sulla loro saggezza. Per chi vorrà campeggiare con tende moderne e camper verranno organizzate altre aree.
PARTECIPAZIONE NATIVO AMERICANO
Abbiamo pensato di invitare il Nativo Gilbert Douville poeta lakota siuox, già presente in una nostra precedente manifestazione e degno di essere ricontattato, quale rappresentante del Popolo Lakota. Gilbert potrebbe favorire quella serie di rapporti che ci potranno permettere di sviluppare e diffondere la cultura Nativa in modo serio e concreto. Gilbert Douville , membro riconosciuto della “Rosebud Sioux Tribe”, nasce nel 1951 in Sud Dakota, nei territori tradizionalmente abitati dalla banda Sicangu-Lakota. Verso ventanni gli viene attribuito il nome di Hehak Ihanble che lo porta a far parte della della società dei Sognatori del Cervo. Diverse sono le esperienze personali e professionali che lo aiutano a maturare una scelta di vita di stampo “tradizionalista” e la decisione di dedicarsi professionalmente all’artigianato della sua gente e alla poesia, contribuendo così a preservare questa millenaria cultura che nella ricchezza del suo passato trova la forza di vivere nel presente e di sperare nel futuro.
CONFERENZA ANTROPOLOGICA
La conferenza sarà presieduta direttamente da Gilbert ed avrà come tema:
LA MEDICINA NATURALE DEI NATIVI D’AMERICA
Gilbert ci parlerà della dolce medicina dei Nativi, illustrandoci le varie medotologie, partendo dal vero significato della Ruota della Medicina, al rito dell’inipi, alla concezione dell’uomo medicina, ai rimedi naturali e quant’altro emergerà da questo incontro dibattito. Naturalmente come “tradizionalista” Gilbert ci parlerà di questo argomento, portando anche la propria esperienza, ma non farà nulla di pratico.
PATROCINII E MASS MEDIA
Questo progetto avrà il patrocinio della Regione dell’Umbria , del Comune di Orvieto, della Provincia di Terni, dell’Ambasciata del Canada, della Comunita’ Montana, dell’Azienda di Promozione Turistica dell’Orvietano, ARCI nuova Associazione e di tutte quelle associazioni che si possono riconoscere in questa iniziativa quali: WWF, Lega Ambiente, , Fed. Ital. di Tiro con l’Arco. Canali e Mass Media: verranno coinvolte le più importanti testate giornalistiche sia a livello locale che Nazionale come avvenuto nelle precedenti manifestazioni e più precisamente: Repubblica, il Corriere dell’Umbria, Corriere di Viterbo, Corriere della Sera, La Nazione, il Messaggero. Cercheremo di far divulgare la nostra iniziativa attraverso canali televisivi quali: Rai Tre, Geo and Geo, Sereno Variabile. Inoltre verrà allestito un sito internet (www.orvieto.it/segnalidifumo) dove sarà possibile contattarci per ricevere informazioni. La manifestazione sarà pubblicizzata tramite Manifesti (70x50), locandine, pieghevoli, curando attentamente la qualità della grafica.
IN CASO DI PIOGGIA
In caso di pioggia le attività verranno concentrate nella giornata del 17/08/2003presso il Chiostro di San Giovanni ad Orvieto con il seguente programma: Ore 11 : Conferenza con Gibert Douville incontro-dibattito con il pubblico e le Associazioni Ore 13: Pausa Pranzo – rinfresco offerto dall’Associaziane ore 14: Conferenza Antropologica: La medicina Naturale dei Nativi del Nord America a cura di Gibert Douville
PASSEGGIATA A CAVALLO
Solo per prenotazione entro 31 luglio 2003 max. 60 persone. Quota totale intorno a 60/80 euro. Quota prenotazione 20 euro da recapitare tramite vaglia postale a: Associazione Culturale “Segnali di Fumo” C/o Caporali Paolo – via degli aceri n.11 05019 –Orvieto(TR) – per informazioni: 1. Lettera a: ARCI – via Pecorelli n. 15 – 05018 Orvieto (TR) 2. Via telefono: 320/2736355 – 335/8049209 3. Via e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PARCO SETTE FRATI
Per raggiungerci consultate il sito www.peglia.it Uscendo dal casello autostradale di Orvieto tenevi sempre a destra, indicazioni per San Venanzo/Marciano. Guardate sempre le montagne a destra ed in linea d’aria a 15 km. noterete le antenne radiotelevisive. Quello è il punto da raggiungere. La strada verrà comunque segnalata.
REGOLAMENTO
Questo regolamento viene imposto dall’Associazione a tutti i partecipanti al fine di garantire il corretto svolgimento della Manifestazione. Sin dalla nascita, l’Associazione “Segnali di Fumo” ha lavorato duramente per guadagnarsi sul campo i connotati di un’Associazione seria e competente. Questo riconoscimento lo ha decretato il pubblico onorandoci con le loro presenze. Successivamente le Istituzioni, dapprima scettiche, hanno recepito il nostro buon lavoro ci hanno aiutato, seppur minimante ma, lo hanno fatto. Il tutto per dirvi che non vogliamo sputtanarci! Anche perché chi ama veramente questo Popolo, ama se stesso ed il prossimo, e noi abbiamo bisogno di queste persone.
REGOLE:
1. E’ vietato l’uso di droghe e alcool. L’Associazione segnalerà ogni abuso alle forze dell’Ordine presenti alla Manifestazione. 2. E’ vietato accendere fuochi al di fuori delle aree predisposte dalla Comunità Montana 3. Rispetto dell’Ambiente: ogni oggetto dovrà essere gettato negli appositi contenitori. 4. Rispetta il silenzio dei boschi. La dolce voce della Madre Terra vuole aiutarti………ascoltala! Da evitare urla e schiamazzi inutili. Naturalmente la violazione delle regole comporterà l’allontanamento dalla Manifestazione.
DA PORTARE
All’interno del Parco sono presenti i seguenti servizi: 1) piccolo bar 2) acqua potabile 3) bagni pubblici Vi consiglio di portare: 1. Piccolo congelatore portatile con all’interno provviste per il pranzo del 17/08/03. Il Bar a secondo del numero dei partecipanti può coprirvi fino ad un certo punto. 2. Torcia elettrica 3. Maglione per la sera – impermeabile 4. Zappetta e falce per sistemare il terreno
SONDAGGIO PREVENTIVO
Questo sondaggio preventivo è indispensabile all’Associazione per organizzare le aree e per invitarvi alla grigliata gratuita della sera 16/08/03. Sicuramente ognuno di voi che leggerà il programma si farà una previsione circa la venuta o meno alla Manifestazione. Questa previsione la potete quantificare in una percentuale. L’Associazione sarà grata a tutti coloro che vorranno comunicarcelo (solamente a partire dal 40%) nei seguenti modi: 1) Lettera a: ARCI – via Pecorelli n. 15 – 05018 Orvieto (TR) 2) Via telefono: 320/2736355 – 335/8049209 3) Via e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PORTATE I BAMBINI
Sicuramente in questo contesto straordinario, sarà per i bambini un’esperienza indimenticabile e gratuita. Stiamo già attivando laboratori “teatrali alternativi” legati al mondo dell’ambiente per organizzare qualcosa di carino. In più saranno a disposizione per mini passeggiate 2 cavalli con istruttore
MONITORAGGIO DELLE PRESENZE
Per quantificare il numero dei partecipanti verrà offerto loro un modulo da compilare con i dati anagrafici. Automaticamente sarete iscritti all’Associazione con una quota di 10€ annuali permettendoci in questo modo di contattarvi in una prossima iniziativa e di essere informati sulle attività dell’Associazione.
LA MANIFESTAZIONE E' APERTA A TUTTI

TUTTE GLI EVENTI DESCRITTI NEL PROGRAMMA INIZIALE SARANNO GRATUITI

HOKA-HEY – VI ASPETTIAMO!
Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Dicembre 2009 15:57
 

Chi è online

 50 visitatori online